Romania

Sabato, 3 Agosto 2002, in Luncani (Romania), in presenza di sua ecc. mons. Petru Gherghel, vecovo di Iasi e del suo aussiliare, sua ecc. mons. Aurel Perca, del Priore Generale dell’Ordine Carmelitano, p. Joseph Chalmers, del consigliere generale responsabile dell’Ordine Carmelitano per l’Europa  p. Rafael Leiva, di p. Claudio Bellotti, Priore Provinciale dei carmelitani della Provincia Italiana, di don Stefan Erdes, il decano di Bacau, della Superiora Generale delle Suore Missionarie di Santa Teresa del Bambino Gesù, sr. Beatrice Minieri, autorità locali, un gran numero di sacerdoti (112 di numero) e una immensa folla di fedeli cattolici e ortodossi, molti vestiti in costume tradizionale romena, ha avuto luogo la Consacrazione del Monastero dedicato alla Beata Vergine del Monte Carmelo e del Profeta Elia.

Questo monastero è un luogo di preghiera, meditazione e pellegrinaggio, aperto a tutti gli uomini di buona volontà, per una Europa unita, un omaggio reso al popolo romeno per la testimonianza eroica della fede sia in passato che nel presente.
Per la pace universale, la libertà, la verità, la giustizia, la speranza e l’armonia tra gli uomini.

Il monastero si trova a 15 km da Bacau, città provinciale della Romania situato nella parte Est e alle appendici di un bosco nella località Luncani.
Il complesso misura circa 11654 mq ed è composto di quattro costruzioni:
• la Chiesa
• il convento dei frati
• la casa dei pellegrini con un reparto riservato alle suore
• una piccola villetta museo.

Queste costruzioni riproducono la tipica architettura della zona rispettando l’ambiente naturale nelle quali si trovano.

Tutto il monastero è stato realizzato dalle offerte dei membri della Famiglia Carmelitana dell’Italia, segno concreto per ricordare i duemila anni dalla venuta di Cristo sulla terra e come segno di comunione per una Europa unita nella fede.

Per conoscere l’esperienza dei confratelli Carmelitani in Romania, visita il sito internet della comunità.

To Top