Sant’Andrea Corsini torna a Fiesole

  • di

Dal 1 al 6 febbraio 2018 il corpo di sant’Andra Corsini torna a Fiesole in una peregrinatio che lo vedrà accolto presso il seminario e poi in due parrocchie dedicate al santo vescovo carmelitano.

Il 1 febbraio, lasciato il Carmine di Firenze, l’urna con il corpo incorrotto del “Principe” così come viene chiamato popolarmente a San Frediano, andrà a Fiesole dove ad accoglierlo ci sarà il vescovo e tutto il presbiterio per una giornata sacerdotale. Nei giorni successivi verrà portato a Montevarchi e poi a Stia, presso due parrocchie dedicate al santo carmelitano.

In questi giorni il corpo del Santo è stato sistemato per il trasporto, estratto dalla tomba monumentale voluta dalla sua famiglia per esaltarne la gloria al tempo della canonizzazione avvenuta sotto il pontificato di Urbano VIII nel 1629, è stato collocato in una apposita urna predisposta per la peregrinatio.

Averlo più vicino, poter pregare accanto alle sue spoglie, quasi in modo più intimo ed amichevole, è stato un momento di famiglia da vivere con colui che per questa comunità del Carmine è “il nostro santo”. E’ impressionante come il corpo del santo vescovo si conservi incorrotto ed integro a più di settecento anni dalla morte. 

Il desiderio del vescovo di Fiesole che ha voluto per alcuni giorni la presenza del suo santo predecessore nella diocesi che in tempi diversi è stata ed è la loro, diventa per noi un invito ad inventare vie perché rifiorisca la conoscenza e la devozione verso questo santo per certi versi dimenticato, dinanzi al quale ogni anno sfilano centinaia di turisti rapiti dal fascino degli affreschi della cappella Brancacci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *