Vai al contenuto

Messaggio finale della Congregazione Generale

4-17 Settiembre 2022 | Roma, Italia

La Congregazione Generale dell’Ordine è iniziata lunedì 5 settembre a Villa Aurelia, un centro di ritiro/conferenza vicino al Vaticano. Il tema dell’incontro di quest’anno è stato Dono e missione: La testimonianza radicale dei carmelitani consacrati nel mondo di oggi. “Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli” (Gv 13,35).

La congregazione ha concluso con un messaggio alla Famiglia Carmelitana, che riportiamo qui di seguito. Questo messaggio è stato discusso e approvato dai membri della Congregazione nei suoi ultimi giorni.

CONGREGAZIONE GENERALE DEI FRATELLI
DELLA BEATA VERGINE MARIA DEL MONTE CARMELO 2022

Carmelo: Passione per Dio, per la Fraternità e per l’Umanità

1. Noi, membri della Congregazione Generale dell’Ordine dei Fratelli della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo, riuniti a Villa Aurelia, Roma, dal 4 al 17 settembre 2022, lodiamo e ringraziamo Dio uno e trino per l’opportunità di condividere la fraternità, pregare e riflettere sulla nostra comune vocazione di religiosi carmelitani consacrati. Abbiamo con gioia condiviso, discusso e discernuto come testimoniare in modo credibile e coerente la nostra chiamata a «vivere in ossequio di Gesù Cristo in un atteggiamento contemplativo esercitato in una vita di preghiera, fraternità e servizio in mezzo alla gente» [Costituzioni2019 ~ 14]. Siamo colmi di gioia e gratitudine per questo momento opportuno per salutarvi e comunicare con voi ciò che abbiamo imparato, condiviso e per cui ci abbiamo impegnato a fare.

2. Il Priore generale, padre Micèal O’Neill, O.Carm. ha fatto una panoramica della situazione dell’Ordine dal Capitolo Generale 2019. Ha sottolineato che, sia nelle realtà consolidate che in quelle nuove dell’Ordine, dobbiamo testimoniare chi diciamo di essereappassionandoci alla nostra relazione personale con Dio, immergendoci nella Parola di Dio e nell’Eucaristia, appassionandoci a promuovere la fraternità all’interno delle comunità e discernendo i segni dei tempi e rispondendo ad essi attraverso il servizio profetico nella Chiesa e nel mondo.

3. Siamo stati profondamente toccati dalle riflessioni del nostro relatore principale, P. Timothy Radcliffe, OP, che ha riflettuto su tre temi: i due voti di obbedienza, castità e la leadership. La nostra metodologia prevedeva l’interazione e l’impegno in conversazioni di tipo sinodale che i partecipanti hanno riconosciuto come grande aiuto per approfondire il senso di incontro e di fraternità. Siamo cresciuti nella consapevolezza e nel riconoscimento della nostra necessità di approfondire la nostra passione per Dio, per la fraternità in tutta la sua complessità attraverso l’ascolto paziente e fantasioso dei nostri fratelli in dialogo, e la nostra passione per l’umanità quando accettiamo di collaborare alla missione di diffondere la Buona Nuova al popolo di Dio. Ci siamo anche resi conto dei divari tra ciò che professiamo e ciò che viviamo. Per colmare questi divari abbiamo esplorato varie possibilità, le principali tra le quali includeranno le seguenti: facilitare lo studio e l’impegno con il testo delle nostre Costituzioni 2019, coltivare una vivace cultura capitolare carmelitana e riconoscere il nostro bisogno di assistenza professionale.

4. Dai rapporti su commissioni e zone geografiche abbiamo appreso che ci sono sfide che affrontiamo insieme come comunità carmelitane riguardo alle seguenti aree

  1. Comunità/fraternità: per colmare le lacune in quest’area, siamo convinti che i priori

    abbiano bisogno di un miglioramento delle competenze per costruire la fraternità

    attraverso il dialogo interpersonale e incontri comunitari regolari.

  2. Formazione: Riconosciamo che la formazione, iniziale e permanente, è essenziale per lo sviluppo dell’identità carmelitana. Riconosciamo la necessità di creare comunità

1

formative, ponendo l’accento sulla formazione umana, psicologica e spirituale come

religiosa e rispettando la multiculturalità dei candidati.
c. Collaborazione reciproca: riconosciamo la nostra inadeguatezza a vari livelli e quindi la

necessità di promuovere un senso più vivo di collaborazione reciproca in aspetti della nostra vita, soprattutto a livello internazionale, affinché possiamo condividere risorse – umane e finanziarie – che appartengono a tutti noi.

d. Tutela dei minorenni e persone vulnerabili (safeguarding): Esortiamo tutti noi a costruire una cultura della vita, seguendo le migliori pratiche nella tutela dei minorenni e persone vulnerabili, nell’attuazione delle direttive della Chiesa e dello Stato e nell’accompagnamento delle vittime. Abbiamo deciso di formare una Commissione internazionale per la salvaguardia nel nostro Ordine.

e. Ecologia: Riconosciamo che il modello economico consumistico ha causato enormi danni all’integrità ecologica e alla biodiversità. Chiediamo quindi una conversione ecologica a livello personale e comunitario.

f. Autosostenibilità finanziaria: la pandemia del coronavirus ha peggiorato la redditività finanziaria di molte entità. Dopo aver discusso su questo tema, abbiamo deciso di istituire un fondo comune per la formazione/missioni nelle aree bisognose. Il Consiglio Generale è stato incaricato di redigere gli statuti per l’istituzione di un fondo comune di formazione/missione al quale ogni Provincia contribuirà.

g. Ruolo della Famiglia Carmelitana alle Nazioni Unite: Come modo per impegnarci per la Giustizia, la Pace e l’Integrità del Creato, abbiamo deciso di continuare a sostenere la presenza della ONG Carmelitana alle Nazioni Unite. Sosteniamo anche il previsto esercizio di ristrutturazione della ONG carmelitana.

5. Ispirati dal nostro fratello, san Tito Brandsma, nell’anno della sua canonizzazione, e le cui reliquie saranno conservate tra i martiri contemporanei nella Basilica di San Bartolomeo, dedicata ai martiri, ci impegniamo a testimoniare con passione per Dio, per la fraternità e per l’umanità nel mondo di oggi. Invitiamo tutti i fratelli a unirsi a noi in questo impegno.

Villa Aurelia 16 Settembre 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.